• Cucine
    prodotti contadini, che esaltano l’importanza della biodiversità e della produzione biologica

Cucina randagia è nata all'interno di Campi Aperti ( associazione per la sovranità alimentare) dall'unione di tre realtà contadine diverse che,accomunate dagli stessi stili di vita,hanno deciso di organizzare una cucina mobile che negli anni ha preso parte ,in forma culinaria, a svariate forme di resistenza popolarcittadinacontadina e settimanalmente partecipa a diversi mercati di campi Aperti e altri mercati biologici contadini a Bologna utilizzando solo verdura di stagione con le quali sviluppiamo menù più o meno semplici e strett-food.

Crediamo nell'autoproduzione come forma diretta,di libera espressione di lotta per accrescere la nostra autonomia e indipendenza e per riprendere in mano i nostri destini; convinte che solo dall'azione diretta per la diffusione della cultura e conoscenza si potrà percorrere una strada verso una società liberata.

Intendiamo consolidare forme di produzione che mettono al centro le capacità degli individui , modalità di gestione fondate sulla cooperazione tra liberi e uguali , una distribuzione libera da leggi e tasse.

Aderiamo al movimento Genuino Clandestino.

Provenienza dei prodotti principali:

  • Farine: autoprodotte e "podere torre dei campani"
  • Carne: autoprodotta
  • Marmellate: autoprodotte
  • Erbe e spezie: autoprodotte
  • Verdure: in parte autoprodotte e az. Amabio, az. "La chiesuola", az. "El faje", az. "Alessandro Castellini"
  • Pasta e olio: az. "La Palombara"
  • Ceci: az. "El faje"
  • Latte e Formaggi: "fattoria i piani"
  • Zucchero: commercio equo
  • Uova: az."terra memoria e pace"

Tutte queste realtà sono certificate o autocertificate biologiche di campi aperti tramite garanzia partecipata.

PODERE AL POPOLO!